Allarme Siccità in Italia: Comunità Islamica Prega il Venerdì per Chiedere la Pioggia

italiatelegraph

 

 

 

 

 

 

Ahmed Berraou

 

 

 

I presidenti delle regioni del nord Italia chiederanno al governo nazionale di proclamare lo Stato di emergenza per la siccità, allo scopo di dare priorità all’uso umano e agricolo della risorsa idrica. Un’ altra richiesta dei rappresentanti regionali sarà quella di mettere a disposizione anche le risorse del PNRR per la creazione di nuovi invasi. Questi punti sono stati inseriti all’Ordine del giorno della Conferenza delle Regioni, mercoledì 22 giugno. Nonostante la situazione da allarme rosso, l’indicazione dell’Osservatorio sul Po è di proseguire con l’irrigazione. La proposta è quella di un provvedimento transitorio per equilibrare l’uso dell’acqua rimasta: diminuire i prelievi del 20% per continuare comunque l’irrigazione, ma garantire l’afflusso di acqua anche al Delta.

La comunità islamica in Italia conta 2,7 milioni ovvero il 4,9% della popolazione con più concentramento nelle regioni del nord con quasi il 70%, i lavoratori musulmani vivono la situazione critica in agricultura e vedono dimezzata la produzione, oltre a centinaia di milioni di euro di danni.

A questo proposito l’assemblea degli imam e predicatori in Italia ha pubblicato una nota:
“Nel nome di Dio il Clemente il Misericordioso.
L’Organo europeo dei predicatori e degli Imam esorta tutti i musulmani d’Italia a celebrare la preghiera della richiesta di pioggia Venerdì 24 Dhu al-Qa’dah 1443 – 24/06/2022 .

Il paese patisce la siccità e il carovita e considerato che siamo parte integrante di questa nazione che ci ha accolto e in cui godiamo dei diritti e delle libertà personali, le afflizioni che la colpiscono; toccano anche noi da vicino.
Dio l’Altissimo ti chiediamo di innaffiare i tuoi servi e i tuoi animali e possa tu Dio diffondere la tua misericordia.
Imperia 22/06/2022″

La comunità musulmana quindi è chiamata a svolgere il supplico ad Allah colui che mitiga ogni pena “AL-LATIF” affinche apre il cielo a far scendere la sua misericordia con l’aqcua per irrigare, innaffiare e far correre i fiumi per il bene degli uomini, e le bestiame, ô Allah purifica la nostra terra e far rinascere e germogliare le piante. Amen !!.

italiatelegraph


Potrebbe piacerti anche
Commenti
Le opinioni espresse nei commenti sono degli autori e non del italiatelegraph.
Commenti
Loading...