L’AIUTO INCONDIZIONATO DI TANTI VOLONTARI CONTINUA: l’esempio dei volontari di Scientology

italiatelegraph

 

 

 

 

L’AIUTO INCONDIZIONATO DI TANTI VOLONTARI CONTINUA:
l’esempio dei volontari di Scientology

Torino, 09.11.2022: è un aiuto incondizionato quello che i volontari di Scientology offrono costantemente, collaborando con associazioni, enti, istituzioni e persone che hanno in comune il desiderio di far andare bene le cose, nonostante tutto.

In questo caso Giorgio, in forza alla PRO.CIVI.CO.S. Protezione Civile della Comunità di Scientology di Torino, ha fatto tappa a Milano dove ha caricato circa trenta sacchi di vestiario nuovo o in eccellenti condizioni raccolti dai Ministri Volontari di Scientology lombardi e poi, con destinazione Torino, li ha consegnati a Cascina Torta, dove sono ospiti oltre 150 profughi ucraini.

Sembra una piccola cosa e lo è, ma se la si aggiunge ai continui interventi di protezione e miglioramento ambientale come quello al quale PRO.CIVI.CO.S. parteciperà domenica 13 novembre in appoggio ad altre associazioni amiche, ai servizi richiesti dal comune di Torino in occasione di grandi eventi come la recente Maratona di Torino e gli interventi di sanificazione delle moschee, parrocchie o altri luoghi di incontro e aggregazione, si comprende l’impegno che i volontari dedicano continuamente ad aiutare il prossimo.

Vale la pena farlo sapere, in particolare in momento in cui sempre di più si tende ad additare altri per le innumerevoli cose che non vanno, piuttosto che agire offrendo il proprio contributo attivo 

A questo proposito la Chiesa di Scientology, realtà mondiale fondata sulle opere di natura religiosa scritte da L. Ron Hubbard, ha realizzato una serie di 16 nuovi contenuti video intitolati  Il Nostro Aiuto è Tuo

Una testimonianza parziale, ma indicativa di quanto bene ci sia nel mondo tra persone di buona volontà, indipendentemente da qualsiasi differenza ideologica, culturale, religiosa o etnica.

italiatelegraph

 


Potrebbe piacerti anche
Commenti
Le opinioni espresse nei commenti sono degli autori e non del italiatelegraph.
Commenti
Loading...