Con lo slogan “It is our home”, l’Arabia Saudita celebra la sua 91a Giornata Nazionale, che cade il 23 settembre di ogni anno.

italiatelegraph

 

 

 

 

Najm Mohammad

 

 

Con lo slogan “It is our home”, l’Arabia Saudita celebra la sua 91a Giornata Nazionale, che cade il 23 settembre di ogni anno.

Oltre a bandiere ed emblemi nazionali, schermi elettronici e cartelloni pubblicitari sparsi in tutto il Paese, molte regioni hanno in programma di organizzare un evento per celebrare questa preziosa occasione.

Anche le strade, le piazze principali e gli edifici governativi in ​​tutte le città e i governatorati sono stati decorati con bandiere nazionali e immagini di leadership e sono stati ricoperti di verde e le autorità competenti sono state preparate ad attuare misure precauzionali e preventive in tutti i luoghi delle celebrazioni per limitare il diffusione del Corona virus.

I cieli delle principali città saranno testimoni di spettacoli aerei, presentati dal team Saudi Falcons, combattenti sauditi e aviazione civile, e verranno lanciati fuochi d’artificio su 13 città saudite, che partiranno dalle 21:00 in diverse località e organizzata una parata militare dal Ministero dell’Interno con la partecipazione di tutti i suoi settori nel fronte di Riyadh.

L’identità della 91a Giornata Nazionale è stata ispirata dalla cultura dell’“umanizzazione” che si riflette chiaramente nei grandi progetti su cui il Regno ha scommesso nella sua ambiziosa visione 2030, che gode del sostegno e del patrocinio di Sua Maestà il Re Salman bin Abdulaziz Al Saud ed è guidata dal principe Mohammad bin Salman bin Abdulaziz, principe ereditario e vice primo ministro Il ministro della Difesa saudita, guidato dai progetti del Mar Rosso, NEOM e The Line, l’iniziativa Green Saudi, la metropolitana di Riyadh, il programma nazionale per le energie rinnovabili, il progetto Qiddiya, il satellite ShaheenSat e l’Historic Diriyah Development Program.

In concomitanza con il completamento del Regno dell’Arabia Saudita, cinque anni della sua visione 2030, che mira a ridurre la dipendenza dal petrolio per il governo e promuovere i settori non petroliferi.

Le dichiarazioni del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, da lui rese nell’annunciare la Vision 2030 nel 2016, sono ancora oggi presenti con il governo saudita e il settore privato, rappresentato dal raggiungimento di una dipendenza a zero dollari dalle entrate petrolifere e dalla loro sostituzione con la diversificazione del economia non petrolifera.

Vision 2030 è riassunta in tre elementi principali: una società vivace, un’economia prospera e una nazione ambiziosa, che confluiscono in progetti economici che da un lato migliorerebbero il benessere dei cittadini e non risentirebbero delle fluttuazioni economiche e finanziarie nei prezzi del petrolio.

L’Arabia Saudita è riuscita a portare il patrimonio del Saudi Public Investment Fund da 570 miliardi di riyal alla fine del 2015 a 1,5 trilioni di riyal alla fine dello scorso anno 2020, una crescita diversa dalla situazione globale in cui il tasso di investimenti esteri nello stesso periodo i flussi sono diminuiti del 58%.

Il Regno è riuscito a detrarre i flussi di investimenti diretti esteri, per raggiungere i 17,625 miliardi di riyal all’anno, con un aumento del 331%, rispetto ai 5,321 miliardi di riyal prima del lancio della visione.

L’Arabia Saudita ha lanciato una serie vitale di iniziative che includono grandi progetti per contribuire al benessere della società, fornire posti di lavoro e attrarre investimenti globali, i più importanti dei quali sono: NEOM, Qiddiya, progetti sul Mar Rosso e altri, e il lavoro è in corso di attuazione.
A margine delle donne, le donne potevano godere di molti vantaggi assenti, come guidare un’auto e occupare posizioni di comando, e il cambiamento includeva l’attività di intrattenimento del Regno, dove il Regno assisteva per la prima volta a diverse cerimonie canore.

italiatelegraph

 


Potrebbe piacerti anche
Commenti
Le opinioni espresse nei commenti sono degli autori e non del italiatelegraph.
Commenti
Loading...